#IoScattoDaCasa

Inverno/primavera 2020, il mondo e' colpito da una grave pandemia, conosciuta col nome di COVID-19, che sta facendo decine di migliaia di vittime in tutto il mondo

Anche l'Italia ne e' colpita, anzi, in un primo momento, dopo la Cina e' stata al secondo posto al mondo per numeri di contagiati e, purtroppo, vittime.

In tutta Italia vige l'ordine di restare a casa e di ridurre al minimo le uscite, tutto questo viene riassunto dai social e dagli organi di informazione tramite l'hashtag #iorestoacasa.

Costretto quindi a rimanere un casa e a non poter quindi uscire per scattare fotografie, ho pensato di creare un reportage di quello che succede e si vede dal mio balcone. Il titolo #IoScattoDaCasa mi sembra quello piu' appropriato.

Vigendo il divieto di non uscire, ovviamente il numero di persone che si possono incontrare e' limitatissimo, giusto qualcuno che rientra da fare la spesa, qualcuno che porta a spasso il cane o qualcuno che si sposta per andare a lavoro quando non puo' farlo da casa. Gli scenari e le interazioni tra persone sono quindi limitate e ripetitive riflesso del senso di noia e di impotenza che pervade gli italiani in questo periodo.